Con il termine Marketing, che letteralmente significa “piazzare sul mercato”, si intendono tutti gli studi fatti intorno ad un soggetto (sia esso prodotto, servizio, persona, ecc.) finalizzati a valutare l’attuale percezione dello stesso e volti a migliorare il profitto che ne può conseguire.

Definizioni e concetti

Esistono due tipi di marketing: il marketing strategico e il marketing operativo.

Numerose sono le azioni di marketing che devono essere intraprese, ma tutte possono essere riconducibili a 3 macro aree: la valutazione, la pianificazione e l’azione.

Valutazione

Sebbene non sia effettivamente un tipo di marketing, il concetto di valutazione è la premessa indispensabile di ciascun piano di marketing.
L’analisi dei vari fattori che compongono il mercato permettono di capire -e quindi di scegliere- quali strategie operative possono portare il migliore riscontro, favorendo così il raggiungimento degli obiettivi.

Pianificazione

E’ il passo successivo alla valutazione, la prima vera azione di marketing, detta marketing strategico.

Consiste nella “progettazione” delle singole azioni da intraprendere al fine di posizionare al meglio il soggetto nel suo ambito competitivo, privileggiando il target a cui è rivolto ma non trascurando la fedeltà e la collaborazione da parte di tutti gli attori del mercato.

Azione

È quella parte detta marketing operativo e comprende, invece, tutte quelle scelte che l’azienda pone in essere per raggiungere i suoi obiettivi strategici.

Anche se a prima vista l’azione sembra banale una conseguenza della pianificazione, in realtà c’è molto altro. Non mi addentro in spiegazioni troppo tecniche (lascio gli interessati ad un buon libro di marketing), ma basti considerare il fatto che una certa azione può portare dei risultati inaspettati per i quali è necessario pianificare e realizzare nuove strategie.

Conclusioni

L’obiettivo del marketing è quello di comunicare e trasmettere un valore all’utenza a cui è destinato, gestendo i rapporti con l’utenza stessa.

Lavorare nel marketing, nonostante la scientificità dei metodi applicati, porta sovente risultati inattesi in quanto la maggior parte delle operazioni è facilmente influenzabile da fattori di imprevedibilità esterni che spesso non vengono pianificati.

Un’ultima nota in questa brevissima spiegazione: il marketing non è un’azione fine a sé stessa, bensì un ciclo continuo di valutazione, pianificazione e azione perché solo tenendo sotto controllo quello che succede e misurando i risultati si può mantenere un’azione di marketing che porti realmente dei risultati.