Per una campagna di web marketing efficace, il brand e la reputazione online sono due passaggi fondamentali che un’agenzia di web marketing dovrà eseguire. Se prendiamo ad esempio il marketing online per un sito di commercio elettronico, questo produrrà delle vendite nel momento in cui il sito è conosciuto -ma non solo-, deve essere riconosciuto come sito di qualità e la sua reputazione deve essere buona o comunque sopra la media.

Può sembrare scontato… ed infatti è così. Cosa molto più difficile è raggiungere questi obiettivi.

Partendo dai significati e dalle emozioni che si vogliono comunicare agli utenti, vanno realizzati il layout strutturale, la veste grafica e i contenuti. Questi elementi sono importantissimi perché distinguono univocamente un sito dall’altro. Quelle appena citate sono chiamate caratteristiche del sito e, se ben studiate e realizzate, servono ad evidenziare il fine che si vuole raggiungere.

Il concept del sito deve essere realizzato in modo da esaltare i propri punti di forza, influendo così sul rafforzamento del brand e, potenzialmente, aumenta le conversioni.

Bisogna inoltre lavorare sulla propria reputazione online.

La reputazione online è l’insieme delle qualità percepite dall’utenza. Prendiamo ad esempio il solito sito di commercio elettronico, sito ben progettato e realizzato. L’utente che lo visita, apprezza la chiarezza dei contenuti, la facilità di navigazione, il brand che lo caratterizza. Invogliato, procederà all’acquisto e ancora apprezzerà la semplicità di registrazione e la procedura relativa al carrello, sarà contento di ricevere il prodotto con puntualità e sarà lieto dell’eventuale servizio di assistenza.

Fattori come quelli appena descritti possono generare recensioni e giudizi (feedback) che utenti e clienti esprimeranno sull’azienda, sui prodotti e/o sull’ecommerce in generale.

L’importanza dell’accoppiata brand-reputazione è innegabile.

Spesso si associa erroneamente la reputazione online con i social network, falso!
I social network sono solo uno degli strumenti che possono essere utilizzati, ma l’operazione in sé è molto complessa da gestire. Per esempio per un cliente con una reputazione rovinata da cattive scelte commerciali abbiamo lavorato intensamente su più fronti per molti mesi per correggere gli errori commessi, influenzare l’utenza e incanalare il tutto per ottenere un significativo miglioramento per una situazione al limite della criticità.