I’m learning Python…

È un linguaggio potente ma allo stesso tempo è semplice da capire.
E’ strutturato in moduli che raggruppano funzioni dello stesso tipo. I moduli predefiniti sono tantissimi, ed è comunque possibile crearne di personalizzati.
Il codice è leggibile, è facile da capire anche per un neofita con un minimo di esperienza in programmazione ed è semplice da usare per sviluppare applicazioni.

Python è gratuito ed è multi-piattaforma.

Con Python è possibile creare programmi standalone che funzionano da console o prompt come anche da intefacce grafiche (GUI), è usato per sviluppare applicazioni web dinamiche, per automatizzare delle procedure ricorrenti, e tanto altro.

Le applicazioni di questo linguaggio sono veramente tante, basta dare uno sguardo al file relativo alle numerose librerie disponibili…

Introduzione al linguaggio Python

Python è un linguaggio di scripting, quindi necessita di un interprete. Uno dei vantaggi di Python è la possibilità di usarlo in modo interattivo: su sistemi Windows e (*)nix basta avviarlo da riga di comando e ci troveremo in una situazione del tipo:

Python 2.4.4 (#2, Apr  5 2007, 20:11:18)
[GCC 4.1.2 20061115 (prerelease) (Debian 4.1.1-21)] on linux2
Type "help", "copyright", "credits" or "license" for more information.
>>>

Un classico esempio di shell interattiva su un sistema Linux Debian.

Essendo una shell interattiva, possiamo digitare i comandi ed ottenere risposta immediata:

>>> 3 + 3
6
>>> a = 10
>>> a = a + 5
>>> a
15
>>> a + 1
16
>>>

Possiamo anche definire funzioni o fare delle operazioni un po’ più complicate.
Questo è un vantaggio notevole: il programmatore potrà testare parti di codice per verificarne la validità.

Help interattivo

Un altro punto a favore di Python è l’help interattivo. Digitando help() nella console di Python, si accede ad una utility di aiuto.
Da qui è possibile ottenere la lista di “modules”, “keywords” e “topics”. Inoltre, per i “modules” è possibile avere un sommario di ciò che fa digitando il nome del modulo.
E’ possibile cercare una parola chiave all’interno della documentazione dei moduli, digitando “modules keyword“.
Per chiudere l’utility di help basta digitare “quit”.

Moduli

Partiamo da “__builtin__”, il modulo predefinito di Python. “__builtins__” è la variabile che contiene la lista di tutte le funzioni del modulo “__builtin__”, le funzioni predefinite del sistema. Una delle funzioni predefinite è “dir”. Digitando “dir(__builtins__)” si otterrà la lista di tutte le funzioni di questo modulo.

>>> __builtins__
<module '__builtins__'>;
>>> dir(__builtins__)
['ArithmeticError', 'AssertionError', 'AttributeError',
'DeprecationWarning', 'EOFError', 'Ellipsis', 'EnvironmentError',
'Exception', 'False', 'FloatingPointError', 'FutureWarning',
...{continua}