Spesso capita di avere dei moduli dove, cliccando su un campo, vengono visualizzati dati inseriti in precedenza: questa funzionalità di completamento automatico è comoda in alcuni casi, ma in altri è un problema per la privacy e andrebbe disattivata.
Campi come lo username, l’indirizzo email o altri tipi di dati “delicati” diventano visibili una volta che il campo prende il focus.

Ma questa non è l’unica ragione.

Sviluppando software dove il data entry è procedura comune (per esempio nei gestionali), il campo di immissione dei dati presenterà una lista degli inserimenti precedenti. Un po’ per privacy, un po’ perché l’errore umano è sempre dietro l’andolo, un po’ anche per un fattore estetico, è bene disattivare il completamento automatico dei moduli… ed è possibile farlo anche da HTML, usando l’attributo autocomplete.

Un esempio di sintassi:

<input autocomplete="off" name="mail" type="email" />

L’attributo non fa altro che dire al browser di non mostrare il dato.

Questo attributo, applicato al tag <form>, estende la disattivazione del completamento automatico a tutti i campi del modulo.

<form autocomplete="off"></form>

In questo modo possiamo scrivere del codice più “pulito”, evitando inutili ripetizioni.

Per chi si accinge a scrivere interfacce, è bene ricordarsi di disattivare il completamento automatico dei moduli: è decisamente una buona prassi!

Se invece il problema è la privacy, ricorda che ogni browser ha tra le opzioni la possibilità di cancellare tutte le voci salvate quando vengono compilati i moduli o cancellarne solo alcune, in modo selettivo. Inoltre esiste una opzione in grado di disattivare la funzionalità di salvataggio dei dati in modo permanente.